Tel: +39 0398880666 [email protected]

Una delle figure lavorative più richieste degli ultimi tempi, ignota fino a una decina di anni fa, è quella del social media manager, ossia del professionista incaricato della cura e della gestione del marketing aziendale in chiave social network.

Moltissime aziende si stanno accorgendo del grande potenziale che i social hanno in questo particolare periodo storico e, per tale ragione, investono una buona parte del proprio budget per sfruttare questo mezzo al massimo, assumendo risorse pienamente inserite nelle dinamiche di marketing social e in grado di ottenere grandi vantaggi per l’azienda stessa.

Al contrario di quanto si ritiene, il social media manager non è semplicemente “colui che usa i social per far guadagnare”: al contrario è una figura professionale molto complessa. Vediamo bene dunque di cosa si occupa nel concreto il social media manager.

Chi è il Social Media Manager

Il social media manager è il professionista, incaricato da un’azienda o da un privato, responsabile della piena gestione della pubblicità e dell’attività di marketing, rese sfruttando le piattaforme di social network più comuni come Instagram, TikTok, Facebook etc.

Sebbene molti si attribuiscano, a torto, il titolo di social media manager solo perché utilizzano molto i social network, in realtà dietro questa professione si cela un mare magnum di competenze, ruoli e attività tra loro molto eterogenee.

social media manager | social media marketing

Il ruolo del Social Media Manager nell’azienda: di che cosa si occupa?

Come si diceva, il social media manager rappresenta oggi un elemento di spicco all’interno di uno staff di lavoro aziendale e il suo ruolo è preminente nell’organizzazione e nell’attuazione di tutte quelle campagne pubblicitarie rese attraverso i social, con le quali acquisire nuovi clienti oppure fidelizzare persone già clienti.

In particolar modo, il social media manager di un’azienda si occupa di:

  • Generare contenuti aggiornati e dinamici, utili ad accattivare l’attenzione dei lead;
  • Creare traffico in entrata, tramite interazioni, commenti e visite ai canali social aziendali;
  • Pianificare a breve e a lungo termine delle precise campagne social, comprensive di obiettivi da raggiungere e risultati ottenuti;
  • Creare o gestire le community dei fan, moderando quando necessario;
  • Sviluppare e coltivare l’identità dell’azienda, divulgando il logo aziendale e la mission aziendale;
  • Supportare direttamente le vendite, aiutando il cliente quando lo richiede.

Come si evince, questo ruolo è assai complesso per la moltitudine di attività che si trova a dover svolgere, spesso in campi anche distanti tra loro, che possono spaziare dalla statistica analisi dei dati dei clienti fino alla creativa skill  di generazione di contenuti.

A causa della profonda eterogeneità delle mansioni che riguardano il social media marketing, spesso è un intero staff che si occupa di tutte queste attività, delegando le varie specializzazioni sotto la supervisione di un senior social media manager, con vari anni di esperienza nel ruolo.

social media manager | social media marketing

Le strategie social più utilizzate dai Social Media Manager aziendali

I social media manager devono essere, per forza di cose, profondi conoscitori delle dinamiche dei social network, dimostrando abilità nel sapersi districare tra contenuti, commenti e interazioni con le pagine social aziendali.

In genere, le strategie social più utilizzate dal social media manager aziendale sono:

  • Individuare il bacino di utenza

Il social media manager deve saper individuare il target di persone a cui rivolgersi a seconda del prodotto o del servizio offerto dall’azienda; ad esempio un contenuto per lo più rivolto ai giovanissimi è presumibilmente reso attraverso social come TikTok anziché Twitter.

  • Generare contenuti di qualità

Ciò che attira subito l’attenzione dell’utente medio quando naviga sui social è un contenuto innovativo, catchy  e che rechi in poche parole le informazioni maggiori; in questo il social media manager può avvalersi dell’aiuto del graphic designer, unendo un certo gusto estetico al post.

  • Gestire le inserzioni pubblicitarie

Saper pianificare e creare le inserzioni pubblicitarie, ossia le Ads (Advertising), rientra pienamente nei compiti del social media manager, il quale deve saper anche calibrare le giuste tempistiche di visualizzazione delle ads  al pubblico;

  • Valutare gli insights ottenuti

Il social media manager ottiene in tempo reale tutti i feedback che il canale aziendale social da lui curato riceve, andando a valutare i cosiddetti insights come il numero di mi piace, il tasso di interazioni, la condivisione dei post oppure l’abbandono delle pagine e così via.

Sulla base degli insights  ricevuti, sarà adottata una corrispondente strategia di marketing.

 

social media trends | social media manager

Social MediaManager: come diventarlo e quale percorso di formazione intraprendere

Il social media manager è una figura professionale plasmata dalle dinamiche e dalle richieste di marketing degli ultimi tempi ma, non per questo, di facile raggiungimento e con facili compiti.

In teoria, non vi sono dei percorsi di studio e di formazione vincolanti per poter ambire al ruolo di social media manager: sicuramente corsi di laurea incentrati sul marketing aziendale oppure sulla comunicazione potrebbero costituire un grande plus, così come anche corsi di laurea in sociologia o di economia generale.

Sul piano delle qualità umane, un buon social media manager deve poter unire la scrupolosità nel rispetto degli obiettivi delle campagne social pianificate alla creatività nel generare nuovi contenuti, aggiornarsi sulle dinamiche social, stare al passo con i tempi e cercare modi originali di attrarre il pubblico, interagendovi in maniera costante ed efficace.

Call Now Button